Aspettative errate sulle relazioni - Varie

Questa serie sulle aspettative nelle relazioni è divisa in otto post: una introduzione (con spiegazioni più ampie e dettagliate di quelle riportate qui) e sette aree tematiche (vedi indice con link alla fine).

Il pericolo delle aspettative

Specialmente nel corteggiamento e nelle relazioni, certe aspettative possono rovinare le opportunità e incrinare rapporti altrimenti validi. Se per esempio mi aspetto che il mio compagno non sbagli mai, o che la mia partner mi renda sempre felice, mi ritroverò sicuramente deluso e risentito; ma l'errore risiede nelle mie aspettative irreali, non nell'umana imperfezione dell'altro!
E' quindi essenziale diventare consapevoli delle nostre aspettative, e renderci conto di quanto queste siano realistiche oppure utopiche. Perché se mi aspetto la perfezione, passerò tutta la vita a cercarla senza successo.

“Se mi aspetto la perfezione,
passerò tutta la vita
a cercarla senza successo”

Aspettative di donne e uomini

Indico il genere dell'aspettativa con i codici [F] (femminile) ed [M] (maschile).


Aspettative varie


[F/M] Generalizzare su uomini e donne

Internet è piena di domande che considerano tutti gli uomini (o tutte le donne) come un'entità univoca, che si comporta e reagisce sempre allo stesso modo: "Cosa cercano le donne in un uomo?", "Che tipo di donna piace agli uomini?", "Perché gli uomini fanno...?", "Perché alle donne piace...?". Ma questo atteggiamento dimentica quanto ogni persona possa essere diversa dalle altre.

E' vero che molti uomini (o molte donne), su certi aspetti, presentano comportamenti simili, al punto da diventare luoghi comuni (per esempio agli uomini piace lo sport, alle donne piace ricevere fiori). Ma questi comportamenti vanno presi come tendenze, non regole universali sempre vere. Perché siamo tutti diversi, quindi per essere in sintonia con qualcuno (e/o sedurlo) è necessario comprendere la sua unicità, e trattarlo di conseguenza: scoprire i suoi gusti e preferenze, i bisogni e gli interessi, per capire il suo essere e come stare bene con lui o lei.

[F/M] Aspettative basate sul genere

Tra le aspettative più diffuse (e disastrose) ci sono quelle basate sul genere ("Gli uomini devono...", "Le donne sono..."). Specialmente le persone più semplici e ignoranti, ma anche quelle rigide e pretenziose, si aspettano dall'altro una serie di comportamenti ben precisi, solo in base al fatto che quella persona sia dotata di un pene oppure di una vagina (messa in questi termini, la cosa non suona già assurda?). Sono disastrose perché a nessuno piace sentirsi confinato in una "scatola" e obbligato a certi comportamenti, che gli piaccia o no; nessuno ama sentirsi prigioniero di un ruolo.

Di seguito elenco alcune aspettative comuni:
  • [F] L'uomo deve prendere l'iniziativa
    (altre aspettative collegate: "L'uomo è cacciatore", "L'uomo è eccitato dalla conquista", "Negarsi rende l'uomo più interessato")
    In realtà, ad alcuni uomini piace fare quanto detto sopra, ad altri può andare bene a volte, altri ancora lo odiano. Alcuni uomini vorrebbero sentirsi sedotti, altri detestano il concetto di "conquista" (che ricorda un'azione di guerra).
  • [M] Una donna non dovrebbe concedersi troppo presto
    Nonostante il femminismo e la liberazione sessuale, molti uomini pensano ancora che una donna debba essere sessualmente ritrosa e pudica; altrimenti viene giudicata come "facile", "leggera" o una "puttanella". Inutile dire che molte donne si sentono offese, irritate o disgustate da questa mentalità; e che un uomo del genere perde ogni chance con loro.
    Ne ho parlato anche nell'area della "Sessualità".
  • [F] L'uomo dovrebbe sempre pagare (per attività insieme, cene, regali, ecc.)
    Questa aspettativa è un residuo di quando erano solo gli uomini a lavorare, e le donne stavano a casa: oggi suona quantomeno arcaico (specialmente se entrambi hanno un reddito). E' vero che alcuni uomini desiderano pagare sempre loro; ma altri preferiscono dividere la spesa equamente, e non pochi si sentono insultati e umiliati nell'essere considerati come dei "portafogli da spremere".
    Diventa particolarmente irritante (nonché ipocrita) quando una donna dichiara di volere la parità fra i sessi, ma poi pretende anche vecchi privilegi come questo.
  • [F/M] Gli uomini non dovrebbero piangere o mostrare emozioni
    Piangere quando soffriamo è un modo legittimo di sfogare il dolore, ed è anche benefico a livello psicofisico. Non c'è alcun motivo per cui un uomo debba trattenere il pianto, o debba nascondere le proprie emozioni. Questi comportamenti non sono certo segno di debolezza, anzi: la debolezza è in chi sente la necessità di nascondere le proprie emozioni e si impedisce di lasciarsi andare.

[F/M] La bellezza mi renderà felice / Dare molta importanza all'aspetto

L'aspetto gioca un ruolo fondamentale nell'attrazione verso il sesso opposto, anche più di quanto vogliamo ammettere. Questo perché è un potente impulso evoluzionistico: la Natura usa la bellezza per spingerci ad accoppiarci e procreare. L'aspetto esteriore ci affascina talmente da suscitarci aspettative elevate:
  • La bellezza del partner mi renderà felice
  • Il partner che mi attrae sarà compatibile con me
  • I rapporti sessuali saranno intensi e appaganti
  • Avere accanto un partner attraente mi farà sentire una persona di valore

Purtroppo queste aspettative non hanno reale fondamento:
  • La bellezza è certamente gradevole ma col tempo ci si abitua, e ci vuole ben altro per stare bene con qualcuno (se sto con una persona odiosa e insopportabile, la bellezza non la renderà certo più gradevole)
  • L'attrazione non garantisce alcuna compatibilità con l'altro
  • L'intesa sessuale nasce da numerosi fattori, di cui l'attrattiva è solo uno (e nemmeno dei più importanti)
  • Se ho una scarsa autostima, anche con un partner attraente continuerò a stimarmi poco
In pratica, la bellezza ci promette piacere e felicità, ma spesso ci inganna: può portarci a fare scelte disfunzionali, a legarci a persone che ci rendono infelici, o a scartare potenziali partner meno attraenti ma più compatibili con noi. Va bene apprezzarla e goderne, ma è saggio non fidarsi troppo delle emozioni che ci suscita.


Possiamo cascarci tutti

E' facile sottovalutare il potere delle aspettative, oppure pensare che "Io non potrei mai credere a cose assurde"; ma invece possiamo cascarci tutti (perché ci hanno sempre detto così, o perché ci piacerebbe tanto crederci). Per esempio, immaginiamo un uomo che creda "Ogni donna che mi sorride mi desidera", oppure una donna che creda "Un uomo che esce con me deve trattarmi come una principessa, e soddisfare ogni mio capriccio": possiamo facilmente immaginare quanto sarà problematica la loro vita relazionale.

Desiderare senza pretendere

Le aspettative diventano particolarmente problematiche quando pretendiamo che vengano soddisfatte; quando crediamo che siano un diritto, o qualcosa che ci è dovuto - invece che, semplicemente, una nostra preferenza. Certo ognuno ha diritto a desiderare quello che più gli piace - ma l'altro non è obbligato a soddisfarci.
Ognuno cerca la propria soddisfazione, e desideriamo qualcuno proprio in base alla soddisfazione che egli ci dà (o che noi speriamo ci dia). Quindi è saggio:
  • Mantenere delle aspettative realistiche.
  • Imparare a chiedere quello che desideriamo (invece di presumere che sia evidente, o di aspettarci che gli altri ci leggano nella mente).
  • Non pretendere quello che gli altri non vogliono - o non possono - darci.

“Teniamo conto che gli altri
non esistono per renderci felici”


Aspettative errate sulle relazioni - Indice


"La grande domanda a cui non ho mai saputo rispondere, nonostante i miei 30 anni di ricerche sull'animo femminile, è 'Cosa vuole una donna'?"
(Sigmund Freud)

"L'infelicità è il divario tra le nostre capacità e le nostre aspettative."
(Edward de Bono)

"Gli infelici credono facilmente in quello che desiderano molto."
(Seneca)


Articoli correlati

Altri post con argomenti collegati (descrizione: fermate il puntatore sul link)



Licenza Creative Commons
© 2017 Valter Viglietti. Psicofelicità è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.